Dalla gelida trasferta azera la Fiorentina ritorna a punteggio pieno e si prende con forza quella qualificazione e primato nel girone che le era sfuggita nello scorso turno contro il Paok. La Viola centrando questa qualificazione raggiunge la Roma, già certa del passaggio, ai sedicesimi di Europa League.

La Partita

La Fiorentina scende in campo con la consapevolezza che per perdere la qualificazione sarebbe necessario subire una vera e propria goleada, mentre per gli avversari ogni speranza è legata solo ad una vittoria, motivo per cui i padroni di casa provano a premere, ma senza troppo successo. L’unica azione di rilievo arriva al 32′, quando Ndlovu viene fermato solo da Tatarusanu che riesce a deviare il pallone sul palo. La Fiorentina si lancia subito al contrattacco e con Bernardeschi arriva anch’essa a prendere un palo al 36′ con una conclusione spalle alla porta del proprio numero 10.

Inizia il secondo tempo e dopo appena 6 minuti il tecnico Paulo Sousa decide di sostituire Babacar, autore di una prestazione piuttosto opaca con Kalinic. Una decisone che paga i suoi frutti, perché bastano 9 minuti al centravanti croato per mettere in porta il compagno di squadra Vecino, che con un destro deviato da Sadygov firma la rete del vantaggio Viola.

Il Qarabag però non demorde e al 73′ riesce a trovare il pareggio con Reynaldo, che sfrutta al massimo un’indecisione di Gonzalo Rodriguez e Astori al centro dell’area e trovandosi da solo di fronte al portiere rumeno non sbaglia l’1-1.

Potrebbe essere il momento propizio per cercare l’impresa per i padroni di casa, ma la Fiorentina è brava a riportare immediatamente il risultato sotto il proprio controllo, stavolta grazie a Chiesa che ribadisce in rete un tiro precedentemente murato a Nikola Kalinic dalla difesa.

Lo stesso Chiesa si rende protagonista all’84’ con una doppia ammonizione che gli fa guadagnare anzitempo la strada degli spogliatoi e lascia la Fiorentina in 10, in una gara che però ha già detto tutto e che si conclude con la vittoria della squadra di Sousa.

La Fiorentina conquista così la qualificazione ed il primo posto nel girone, nell’attesa di scoprire quale squadra andrà ad affrontare ai sedicesimi di Europa League.

Lorenzo Garbarino

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI