Come annunciato in anteprima dalla nostra redazione, Andrés Iniesta calcherà nella prossima stagione i terreni della Super League cinese,tra le fila del Chongqing Lifan FC.

L’ex ormai numero 8 blaugrana,ha chiuso le porte ad un possibile approdo nell’ormai appetitoso campionato dell‘MLS,e anche ad un colpo di scena,tornando sotto la guida di Pep Guardiola al Manchester City.

La proposta che però ha fatto saltare il banco,è stata quella del Chongqing Lifan,il cui proprietario Lizhang si è detto disponibile a garantire al calciatore di Fuentalbilla un ingaggio mostre,seguito da un importantissimo investimento nella cosa più cara ad Iniesta,la sua per l’appunto “Bodega Iniesta”.

PARLIAMO DI CIFRE

Il Chongqing garantirà ad Iniesta un contratto di 81 milioni in 3 anni,nel quale sono compresi i 36 milioni di investimento che la società cinese farà verso la “Bodega Iniesta” ora piccola azienda con sede nella città natale del “cavaliere pallido”,Albacete,ma visto il grosso investimento,sarà pronta in pochissimo tempo a diventare un’eccellenza nel mercato vincolo mondiale.

Saranno invece 27 i milioni che il club di Chongqing garantirà ad Iniesta per le sue prestazioni sul campo netti a stagione sino al 2021.

E secondo il Mundo Andrés,il calciatore e la stessa società cinese divideranno i diritti d’immagine al 50%,dettaglio che farà schizzare ancor di più alle stelle i ricavi che Iniesta trarrà dalle 3 stagioni in Cina.

81 milioni,se non più sono una cifra impressionante per un calciatore di 33 anni,ma quando si parla di Andrés Iniesta una cosa è certa,i tifosi del Chongqing Lifan,saranno sempre ripagati il costo del biglietto,dalle magie che Don Andrés porterà anche in Cina.

A cura di Antonio Salatino (@antoniosalatino)