El Matador le ha certo mandate a dire a Maradona, il quale aveva recentemente criticato Messi per il suo atteggiamento in nazionale

Sta facendo discutere, ultimamente, la querelle innescata da Maradona nei confronti di Leo Messi. El Pibe de Oro ha infatti dichiarato che: ”Non si può ergere a leader un uomo che va in bagno venti volte prima di una partita”, riferendosi proprio all’attuale numero 10 dell’Argentina. Tali parole, però, non sarebbero piaciute a Mario Alberto Kempes, il quale, ai microfoni di Espn, non ha esitato a ribattere:

È meglio che Diego stia zitto. Messi non ha bisogno di vincere un Mondiale per dimostrare di essere il migliore. Io ad esempio ne ho vinto uno da protagonista, ma non per questo posso considerarmi più forte di Leo”.

Dopodiché, El Matador ha rincarato la dose:

A lui (Maradona, ndr), nessuno ha detto nulla dopo aver perso la finale del 1990. Il tempo di Diego è passato, non è neanche un esempio tale da potersi permettere certe affermazioni”.

Per concludere l’intervento, Kempes ha sentenziato:

A volte, bisogna chiudere la bocca ed accontentarsi di ciò che si ha. Nel calcio, si vince e si perde. C’è qualcuno a cui piace celebrare le parole di Diego ogni volta che parla”.

A cura di Samuel Giuliani (9Giuliani)