Lo affermiamo abbastanza eufemisticamente: questo non è il miglior periodo della carriera per Loris Karius.

Il portiere ex Liverpool, ora in prestito a Besiktas, sembra non essersi ancora ripreso da quella terribile notte del 26 maggio in cui a causa delle sue (non) parate costò la “Coppa dalle Grandi Orecchie” alla banda di Jurgen Klopp.

Trasferitosi in Turchia per cercare di dimostrare di non essere quel portiere, ma di avere le qualità necessarie per imporsi ad alti livelli, il portiere tedesco ha fino ad ora fallito la sua missione.

Le sue prestazioni sono state così di basso livello che, già ad ottobre, il club di Istanbul starebbe cercando un modo per “restituire” il classe 93′ già a gennaio. Il problema per il Besiktas è che, forte dell’accordo con il club turco, la dirigenza del Liverpool non sembra assolutamente intenzionata a riportare Karius tra le fila dei Reds. Lo stesso Klopp non pare spingere per il ritorno del suo connazionale. Il tecnico tedesco questa estate pur di risparmiare sull’ingaggio del portiere ha accettato un prestito gratuito biennale. Sembra quindi che  l’unica strada che si prospetta di fronte al Besiktas sia quella di aspettare la scadenza del prestito e, nel frattempo, sperare che il portiere riesca ad  uscire da questo tunnel che sembra non avere mai fine.

Secondo il portale Fotomac i dirigenti turchi starebbe studiando uno scambio che, teoricamente, potrebbe far felici tutti gli attori della trattativa. Il club turco infatti starebbe pensando di scambiare Karius con Origi. Anche l’attaccante prelevato qualche stagione fa dal Lille non pare rientrare esattamente nei piani del tecnico del Liverpool non avendo ancora giocato un minuto ufficiale e potendo esibire appena due convocazioni in stagione.