Sirene cinesi per Ricardo Kakà? Secondo l’emittente Tencent sport, l’ex numero 22 del Milan starebbe pensando di trasferirsi dietro la Grande Muraglia, dove lo accoglierebbe a braccia aperte il Guinzhou Hengfeng, società di prima divisione cinese in cui milita una vecchia conoscenza della Premier League come Nikica Jelavic. Kakà, intervistato proprio dalla stessa emittente, non ha smentito questa possibilità: “Giocare in Cina? – ha detto – Si sta parlando molto di questo, sono stato a Milano con una presidente di un club cinese. Sto parlando con mio papà, però abbiamo solo valutato le possibilità”. Nulla di certo dunque per ora, ma il giocatore, finito il contratto con Orlando, fa certamente gola al calcio cinese, molto attento ai grandi nomi. Il brasiliano però ha altro per la testa ora:mi sono concesso un mese per pensare, non volevo prendere questa decisione durante la stagione perché ci sono troppi pensieri, se va bene una partita è una cosa, se va male un’altra. Entro la fine di dicembre prenderò la decisione.”

Il fantasista ha poi parlato della situazione attuale della MLS, dicendosi soddisfatto dell’esperienza statunitense: “Per me è stata un’esperienza meravigliosa giocare lì, negli Stati Uniti, vedere come è il campionato e vivere in un paese dove il calcio non è lo sport più popolare. Ma è stata un’avventura fenomenale. Stati Uniti che però non saranno ai mondiali:E’ una grande perdita ha affermato Kakàperché la crescita del calcio statunitense è molto buona”.

Sul suo amore mai spento, il Milan, non ha invece voluto commentare: Non mi piace parlare di un progetto durante la stagione, vediamo alla fine. Hanno investito molto nel club, alcune decisioni per influire hanno bisogno di tempo e ora vedremo come finirà la stagione”.

Luca Mombellardo