Dalla leggenda Platini alla giovane stella Pogba,lunga è la colonia francese nella storia della vecchia signora.Certo fenomeni come Le Roi o come Thuram,sono difficili ormai da scovare,ma la Francia è da sempre sinonimo di qualità in termini di talenti forniti alla causa del pallone.

Uno degl’ultimi arrivati,e non di certo in termini di curriculum,è Patrice Evra,34 anni,ed un inizio di stagione che lasciava presagire al solito professionista venuto a svernare in serie A ormai senza più nulla da dare.Invece alla lunga l’ex colonna dei Red Devils è venuto fuori,grazie probabilmente al cambio di modulo di mister Allegri dal 3-5-2 dogma Contiano al più congeniale 4-3-1-2,schieramento che appunto lo mette in condizioni di agire come preferisce,da terzino sinistro puro.

Ed è proprio questo il ruolo in questione.Senza dubbio c’è penuria in giro di terzini promettenti,specialmente mancini,ma c’è un giovane francese che può fare al caso dei bianconeri,di nome Lucas Digne.21 anni,fisico,corsa e caratteristiche simili a quelle del suo conterraneo Evra,poche presenze(appena 26 in quasi 2 anni) e tanta voglia d’imporsi in un Psg che l’ha acquistato nell’estate 2013 per ben 15 milioni di euro come futuro padrone della fascia sinistra,che però vede ancora titolarissimo(e nemmeno a torto per la verità) uno stagionato Maxwell.Sebbene li sia stato proposto un lauto contratto(3 milioni annui,una bella cifra per un giovanissimo),non sembra quindi godere della massima fiducia,tant’è vero che l’agente,Mikkel Beck,già a dicembre,dichiarò che pur essendo felice del contratto(e come non esserlo a 3 milioni?)non lo era di stare in panchina.

Da dicembre ad oggi non è cambiato nulla,mentre l’interesse della Juventus è concreto.Certo 15 milioni investiti dal Psg e 3 milioni d’ingaggio sono un ostacolo non di poco conto,ma su quella fascia con il solo Evra ed un Asamoah non terzino di ruolo e per giunta spesso infortunato,in Corso Galileo Ferraris dovranno pianificare un movimento in entrata.Per una rosa più giovane e più completa,e magari per proseguire la fortunata stirpe di franco-juventini.

Giorgio Rizzi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.