L’espressione “la Juventus è costantemente attenta alle circostanze che possono presentarsi sul fronte del calciomercato” era un must consolidato dell’ormai ex Direttore Beppe Marotta, il quale evidentemente l’ha tramandato anche ai suoi successori. Il modus operandi della dirigenza bianconera, nonostante la piccola rivoluzione interna, è rimasto pressoché invariato e l’occhio vigile di Fabio Paratici è sempre pronto a regalare ai tifosi nuove motivazioni per cui gioire.

L’occasione in questo caso può rispondere all’identikit di David de Gea, estremo difensore classe 1990 del Manchester United e della Spagna. Un profilo interessantissimo, ben noto al grande pubblico e di cui le doti non si scoprono certo adesso; nonostante l’andamento alquanto altalenante che ha caratterizzato gli ultimi mesi della sua carriera, lo spagnolo rimane uno dei portieri più quotati e ricercati dai top club europei.

Ciò che sta facendo muovere le acque è la data termine del contratto che lega l’estremo difensore ai Red Devils, fissata nel giugno del 2019, e che potrebbe portare la dirigenza bianconera a fare più di un pensierino riguardo il suo tesseramento, seppur le caselle per quel ruolo siano già ampiamente coperte. Lo staff diretto da Paratici sta monitorando con estrema attenzione gli sviluppi della situazione, anche a fronte – stando a quanto rivela il Sun – delle non rassicurazioni che de Gea stesso avrebbe dato a Mourinho sul rinnovo del contratto in scadenza, lasciando intuire la voglia di un’esperienza lontano da Manchester.

L’arma in più della Juventus ancora una volta potrebbe essere quel Jorge Mendes che già ha condotto nel capoluogo piemontese Joao Cancelo e, soprattutto, Cristiano Ronaldo; il potente agente portoghese sarebbe in grado di inserirsi nella trattativa come intermediario, al fine di agevolare il trasferimento. 

Indiscrezione non di poco conto è data dall’opzione presente nel contratto che lega de Gea allo United: in caso di disaccordo sul rinnovo, vi sarebbe l’attivazione automatica di una clausola che prevede il prolungamento di permanenza nel club di Manchester per un’altra stagione. Questo escamotage consentirebbe così ai Red Devils di non rimanere completamente a mani vuote, ma, di conseguenza, inciderebbe pesantemente sulla valutazione del giocatore.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)