Sin da subito è sembrato evidente che dietro al ritorno sulla panchina del Real Madrid di Zinedine Zidane ci fosse la promessa di un mercato faraonico da parte di Florentino Perez, per permettere al tecnico franco-algerino di ricostruire una squadra che si sta rendendo protagonista di una stagione negativa, dopo essere stata sul tetto d’Europa per tre anni consecutivi.

Nella lista della spesa dei Blancos, oltre ai soliti nomi come quello di Mbappè o di Ndombele, si è aggiunto anche quello di un giocatore della Juventus, che già nel corso dell’ultima sessione estiva di calciomercato ha rischiato di lasciare Torino e i colori bianconeri. Si tratta di Miralem Pjanic, centrocampista bosniaco classe ’90, acquistato dalla società di Andrea Agnelli nell’estate del 2016 dalla Roma, pagando la clausola fissata alla cifra di 35 milioni di euro.

La conferma del fatto che l’interesse del Real Madrid per il centrocampista dei campioni d’Italia sia concreto è data dall’incontro avvenuto ieri a Valdebebas, il centro sportivo delle Merengues, tra José Angel Sanchez, direttore generale del Real Madrid e braccio destro di Florentino Perez, e Fali Ramadani, agente di Pjanic e di Luka Jovic, attaccante dell’Eintracht Francoforte.

L’obiettivo del Real, infatti, sarebbe non solo quello di provare ad inserirsi nella trattativa fra il Barcellona e il 21enne serbo, rivelazione della Bundesliga, ma anche di aprire uno spiraglio per un’eventuale trattativa che porterebbe a Madrid il numero 5 della Juventus.

Non è un mistero che Pjanic piaccia al Real: già lo scorso anno c’è stato un approccio di trattativa mai portato avanti per via delle richieste della società bianconera, che non avrebbe lasciato partire il giocatore per meno di 100 milioni. Il bosniaco ha, inoltre, firmato un prolungamento del suo contratto con la Juventus fino al 2023, ma l’impressione è che nonostante questo rinnovo il giocatore non sia incedibile.

Certo è che per far partire il giocatore la dirigenza della Juve non prenderà in considerazione offerte inferiori agli 80 milioni di euro, cifra che verrebbe chiaramente reinvestita per l’acquisto di un sostituto all’altezza.

E’ ancora molto presto per capire se la trattativa inizierà davvero e diverrà concreta: il Real Madrid ha fatto il primo passo, cercando di anticipare le eventuali concorrenti. Alla fine di questa stagione, che sta entrando nella fase più calda, la Juventus e Pjanic valuteranno se proseguire il loro cammino insieme o se le strade si separeranno e porteranno il centrocampista alla corte di Zidane.

a cura di Marco Mincione (Twitter: @Mincix91)