Ieri c’è stato il primo contatto tra i bianconeri ed il Valencia. Da definire la formula del trasferimento

La Juventus si conferma molto attiva sul mercato in questo periodo pre Mondiale. Dopo la conclusione dei due affari Perin (attesa l’ufficialità in giornata) ed Emre Can, il duo Marotta-Paratici vuole regalare una pedina fondamentale ad Allegri in modo tale da rinforzare la fascia destra: stiamo parlando di Joao Cancelo. Da quanto abbiamo raccolto nelle ultime ore, i campioni d’Italia hanno richiesto il terzino portoghese al Valencia nella giornata di ieri proponendo un prestito con diritto di riscatto e, nell’eventualità venisse rigettata questa formula, la Vecchia Signora potrebbe passare alla soluzione del prestito oneroso con obbligo di riscatto al raggiungimento di un tot di presenze. Senza dubbio, l’extrema ratio (più congeniale al Valencia) è la cessione definitiva, ma i bianconeri vorrebbero tentare di scongiurarla. Dall’altra parte, gli spagnoli hanno intenzione di cedere il giocatore quanto prima, al fine di garantirsi un’entrata sicura. I tempi per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario si fanno via via sempre più corti ed il club della Primera División ha l’esigenza di realizzare una sostanziosa plusvalenza entro il 30 giugno.

Ad ogni modo, tra i due club non si tratta di concordare il prezzo di Cancelo ma più che altro la formula del trasferimento. Da quanto filtra, il giocatore avrebbe espresso il suo gradimento: grazie all’esperienza di un anno trascorsa all’Inter ha imparato a conoscere la Serie A e ben si adatterebbe al modo di giocare di mister Allegri. Primo approccio, dunque, per capire la fattibilità dell’affare e sondare la disponibilità del portoghese a lasciare Milano e definitivamente la Spagna per accasarsi a Torino.

a cura di Antonio Alicastro