No, non c’è solo CR7 insostituibile in questa Juventus, ma anche la BBC è un elemento insostituibile di questa Juventus. In particolare Bonucci e Chiellini avevano garantito una rinnovata solidità difensiva, dopo l’addio un anno e mezzo fa del difensore viterbese.

Il dato è chiaro, senza la BBC la Juventus è vulnerabile (anche se Barzagli negli ultimi anni ha lasciato la scena soprattuto ai due compagni). Prima il grave infortunio a Barzagli, che gli costerà al rientro un totale di 3 mesi di stop per un problema al quadricipite, poi l’infortunio alla caviglia di Leonardo Bonucci nella sfida con la Lazio, infine il solito problema al polpaccio per Giorgio Chiellini al 27′ della sfida con l’Atalanta. Il risultato, dopo l’addio di Medhi Benatia, sono state due coppie difensive inedite con un esito vicino al disastroso, prima De Sciglio-Rugani, per i restanti 63 minuti della sfida di Bergamo e poi Rugani-Caceres per l’intera sfida contro il Parma.
Dal minuto 27 del quarto di finale di Coppa Italia contro i nerazzurri bergamaschi, i bianconeri hanno subito 6 reti in 153′, lo stesso numero di gol subiti nelle precedenti 14 partite.

Il momento in cui Gervinho insacca il definitivo 3-3 nella sfida di sabato sera all’Allianz Stadium

Un dato eclatante che sottolinea l’importanza di almeno uno dei tre totem bianconeri. Nelle ultime 7 stagioni e mezzo, l’ultima volta che la Juventus ha giocato una partita con nessuno dei 3 difensori azzurri a disposizione nemmeno in panchina è stato nel marzo 2012, quando si presentò al Marassi contro il Genoa, con l’inedita coppia Vidal-Caceres. Ma allora le cose andarono bene per la retrogurdia della Vecchia Signora che non subì gol, anche se portò a casa solo uno 0-0.


Oggi la Juventus sembra aver bisogno della presenza di almeno uno dei tre grandi difensori. Se Rugani sembra non dare particolari garanzie, viste le nuove disattenzioni nel marcare Gervinho sul temporaneo 3-2 domenica sera e il poco efficace contrasto a Inglese in occasione del 3-3, prima dell’assist allo stesso attaccante ivoriano, Caceres dopo un’ottima ora giocata è andato in difficoltà soprattutto dal punto di vista fisico nel duello col centravanti del Parma. Difficoltà che potrebbero tuttavia essere superata con un lavoro personalizzato, visto che il difensore uruguaiano non scendeva in campo dallo scorso 13 dicembre, quando giocò 75′ con la maglia della Lazio in Europa League.

La sera del 20 febbraio al Wanda Metropolitano di Madrid, Madama avrà bisogno sia di Chiellini, che Bonucci. I due titolarissimi della difesa bianconera per arginare la nuovissima coppia dei colchoneros Griezmann-Morata.

Alla Juventus è ancora tempo di BBC, l’abdicazione è ancora una volta rimandata.

Stefano F.Utzeri (@utzi_26)