Ieri primo contatto tra il PSG ed i rappresentanti di Bonucci: l’ex dirigente rossonero Leonardo vuole un rinforzo per la retroguardia

Giornata caotica quella trascorsa ieri dal CFO Fabio Paratici, impegnato a chiudere lo scambio Spinazzola-Pellegrini con la Roma. Poi è volato a Parigi per perfezionare l’ingaggio a parametro di zero di Adrien Rabiot, che nei prossimi giorni sbarcherà a Torino per svolgere le visite mediche di rito. In serata, invece, c’è stato un ammiccamento da parte del Paris Saint-Germain per Leonardo Bonucci. Un sondaggio esplorativo da non sottovalutare, visto che a Parigi non sono soliti fare scherzi quando si tratta di calciomercato.

Sfumato Matthijs De Ligt che ha deciso di sposare il progetto della Juventus, il nuovo responsabile dell’area tecnica Leonardo ha intenzione di rinforzare la difesa con un acquisto di tutto rispetto. Ecco, dunque, un primo contatto con l’entourage di Bonucci così da avere chiara la situazione circa la disponibilità al trasferimento sotto la Tour Eiffel. Con l’arrivo del talentuoso centrale difensivo dell’Ajax, il n.19 bianconero non è sicuro del posto da titolare e, considerata la volontà di ringiovanire il reparto, Paratici è chiamato a fare le sue valutazioni.

In questo primo scorcio di mercato, la Vecchia Signora si è assicurata nel reparto arretrato l’arrivo di Merih Demiral. Il classe ’98 vorrebbe rimanere a Torino, anche se il Sassuolo sta facendo di tutto pur di trattenerlo per una sola stagione. Un altro rinforzo per la Juve che verrà prende il nome di Cristian Romero, che rimarrà alla corte del tecnico Andreazzoli fino al prossimo giugno.

Nel contesto appena ricostruito va inserita una possibile dipartita di Bonucci, seppure ad oggi rimanga abbastanza complicata. L’ex Milan è tornato in bianconero da appena un anno e non c’è dubbio che il pacchetto difensivo a disposizione di Maurizio Sarri perderebbe comunque un tassello molto importante. Il Paris Saint-Germain nel frattempo si è fatto avanti, e rimangono da capire quali saranno le prossime mosse da parte del giocatore e della Juventus.

Antonio Alicastro