Merih Demiral sarà il primo turco a vestire la maglia della Juventus. Il calciatore classe 1998 è appena arrivato a Torino per 18 milioni di euro, dopo una serie di ottime performance con la maglia del Sassuolo che a gennaio aveva prelevato il centrale dallo Sporting Lisbona per 7 milioni. Dopo sei mesi in Serie A ha convinto talmente tanto Fabio Paratici e staff, che nonostante l’arrivo di Matthijs de Ligt e le richieste giunte alla Continassa, andrà a completare il reparto dei centrali.

Il CFO dei bianconeri ha rispedito finora al mittente tutte le richieste per il centrale ex Sassuolo, già in ritiro con la compagine di Maurizio Sarri. Club inglesi e spagnoli si sono fatti avanti per Demiral, riconosciuto da tanti come un ottimo talento, ma i torinesi, che si sono assicurati il turco in collaborazione col Sassuolo lo scorso gennaio, non vorrebbero perdere il centrale e puntarci come alternativa ai titolari del ruolo.
Tra le società spagnole che hanno cercato il centrale turco c’è anche l’Atletico Madrid. I colchoneros ha presentato una corposa offerta che raggiungeva i 25 milioni compresi i bonus, rifiutata.

Merih Demiral durante uno dei primi allenamenti alla Continassa, in vista della stagione 2019/2020

Alla lista delle pretendenti però si è aggiunto in queste ore il Milan. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, i rossoneri, sempre alla ricerca di un centrale che possa insidiare il posto da titolare di Musacchio, hanno preso contatti tramite alcuni intermediari con l’entourage del neo-bianconero, proponendo la possibilità di un prestito per la prossima stagione, ma pur non essendo giunta direttamente la proposta alla Juventus, i bianconeri negano una partenza del calciatore.

Niente “porte girevoli” per Demiral, le porte della Continassa si sono chiuse alle sue spalle e difficilmente si riapriranno per lasciare la Vecchia Signora.

 

Stefano F. Utzeri (@utzi_26)