E’ sempre la solita storia, la medesima vicenda che si ripete e che sembra recitare quel copione ormai ribadito fino allo sfinimento: arriva oggi, no forse domani, anzi probabilmente tra un paio di giorni. Ma l’epilogo della trattativa tra la Juventus e Ajax per Matthijs de Ligt è arrivata decisamente agli sgoccioli.

Infatti, come riportato dal De Telegraaf, l’intenzione della dirigenza bianconera, con Pavel Nedved a tessere la trama, e dello stesso Mino Raiola, agente del calciatore, è quella di metter fine a questa telenovela estiva in brevissimo tempo. L’offerta iniziale, pari a 50 milioni di euro (cifra concordata nel 2018 dal difensore coi lancieri in presenza del padre Frank e di Barry Hulshoff), rispedita al mittente dal club olandese, e sta per essere incrementata di ulteriori 17 milioni di parte fissa (con bonus ancora da definire in toto) per giungere al definitivo accordo che, finalmente, condurrà a Torino il giovane capitano della squadra di Amsterdam.

La volontà della società di Andrea Agnelli è quella di restringere i tempi, così da non dover costringere il calciatore al trasferimento in Austria, precisamente a Bamberg, sede del ritiro estivo dell’Ajax. La data prestabilita, come scrive il De Telegraaf, fa riferimento a sabato 13 luglio, giorno in cui la Juventus ha in mente di presentare de Ligt ai propri tifosi e che casualmente (ma forse non troppo) coincide col rientro in gruppo di quel Cristiano Ronaldo che, con una pacca sulla spalla ed un invito difficile da declinare, ha ulteriormente invogliato il quasi 20enne a sposare il progetto bianconero.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)