Dopo la finale di Cardiff era da aspettarselo che sarebbe stata un’estate rovente per la Juventus. Da un lato la consapevolezza di dover fare ancora qualcosa per poter arrivare al top, dall’altro la difficoltà di dover modificare una squadra forte ma che non è riuscita nell’impresa di vincere la Champions. Insomma toccare un meccanismo che funziona quasi perfettamente senza fare danni è quello che spetta ai dirigenti bianconeri.

Le voci di mercato hanno toccato quasi tutti i giocatori della rosa bianconera, Cuadrado uno dei protagonisti in questo senso. Per ora però l’agente del calciatore sembrerebbe allontanare l’ipotesi di una cessione .

“Juan non vuole lasciare la Juve e la Juve non ha l’intenzione di venderlo – precisa Lucci – Quindi tutte le trattative o pseudo tali che leggo o sento non hanno basi reali. Che Cuadrado possa interessare ad altri club non lo metto in dubbio. Ma nessuno mi ha contattato direttamente o ha avviato una negoziazione con la Juve. E aggiungo una cosa: del futuro di Cuadrado, parlo io. Nessun altro agente può avviare contatti o scambi inserendo il mio assistito”.

Certo è che per la Juventus non sarebbe facile rimpiazzare un giocatore con le sue caratteristiche, un uomo rapido con grandi capacità offensive ma che negli ultimi anni è migliorato molto anche in fase difensiva. Forse questa eccessiva attenzione alla fase di copertura ha snaturato un po’ le sue qualità. Ritrovare il Cuadrado della partita di Monaco contro il Bayern equivarrebbe quasi ad un nuovo grande acquisto. In questo senso dovrà lavorare Max Allegri e la dirigenza tutta.

A cura di Lorenzo Giardini

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTIANONIMI