AntonioMiranteLa Juventus, molto attiva sul mercato, è alla ricerca di un vice-Buffon. Il nome che balla in questo momento è quello di Antonio Mirante classe 83′ del Bologna.

Nel campionato appena concluso il portiere di Castellammare di Stabia ha centrato la salvezza con gli emiliani. Per lui 33 presenze su 38 gare disputate. Cresciuto tra l’altro nelle giovanili della Juventus, potrebbe essere un ritorno gradevole a Torino. Trattativa che inizia a prendere forma. Il direttore generale dei bianconeri  Giuseppe Marotta è al lavoro per risolvere la situazione del secondo portiere.

Il vice-Buffon di quest’anno è stato Neto ex Fiorentina. Una stagione relegato in panchina, solo 3 presenze in campionato mentre 5 presenze in Coppa Italia. Giocò titolare la finale, vinta, contro il Milan allo stadio Olimpico. Forse l’ultima partita con la maglia bianconera, infatti il portiere brasiliano ha espresso la volontà di fare il titolare. Naturalmente con Gigi Buffon, in una splendida forma, è molto difficile per chiunque prendegli il posto. Quindi la Juve studia l’opzione migliore cioè quella del prestito per l’ex viola. Considerato dalla dirigenza il dopo Buffon, non vuole privarsene. Riassumendo Neto va verso il prestito mentre Mirante si avvicina per fare il dodicesimo. Sarebbe un ritorno per il portiere del Bologna. Cresciuto come già detto nel vivaio bianconero e in più nella stagione 2006/2007 in serie B con la maglia della Juve ha collezionato 7 presenze. Si sono fatti anche altri nomi come Leali del Frosinone in prestito proprio dalla Juventus, ma questa soluzione non convince molto. Girava il nome anche di Marchetti portiere della Lazio, solo voci però nulla di concreto. Sale sempre di pù la possibilità di rivedere in bianconero Antonio Mirante. Situazione da tenere sotto la lente d’ingrandimento.

di Francesco Quattrone