Le strade della Juventus e di Joao Cancelo potrebbero finalmente incrociarsi, in maniera definitiva, entro questa settimana. E’ questo lo scenario che va delineandosi, anche in vista della fine di giugno, periodo in cui il Valencia è tenuto a presentare un bilancio in linea con le regole del Fair Play Finanziario.

Come vi avevamo già raccontato in questo articolo qualche giorno fa, una delegazione della società spagnola, capeggiata dal DG Mateu Alemany e da Pablo Longoria (ex scouting manager bianconero), ha incontrato i rappresentanti della Juventus presso l’hotel Palazzo Parigi, in cui ha sede il team dedicato al mercato della Vecchia Signora nei “periodi caldi”. L’intenzione del Valencia è quella di portare a termine la trattativa il prima possibile, tuttavia rimanendo fermo sulle sue posizioni.

La richiesta è di 40 milioni, cifra su cui è impossibile trattare. Ciò che può invece variare è la modalità in cui la somma può esser dilazionata; la scadenza dei termini previsti per rientrare nel FFP e l’ormai palesata voglia del terzino portoghese di vestire il bianconero, giocano chiaramente a favore della Juventus, che è fiduciosa di raggiungere a breve, probabilmente in questa stessa settimana, un accordo definitivo.

Marotta propenderebbe per un acquisto a titolo definitivo (spalmando però i 40 milioni in più anni), o, ipotesi molto più verosimile, per un prestito oneroso (che dovrebbe aggirarsi sui 5 milioni di euro) con diritto di riscatto facilmente convertibile in obbligo a 25-30 milioni, a cui poi se ne aggiungerebbero ulteriori 5 di eventuali bonus.

Dal canto suo, il club spagnolo, ha fretta di monetizzare, ma pare intenzionata ad accettare la proposta della Juventus, anche a seguito dei contatti presi con altre società italiane nelle ore passate. La cessione di Zaza, a cui sono fortemente interessati Milan, Sassuolo, Sampdoria e, a quanto pare, anche il Torino, permetterebbe al Valencia di battere immediatamente cassa e concedere a Cancelo il passaggio in bianconero, con una modalità d’acquisto più congeniale alla società di Andrea Agnelli.

a cura di @44gattdernesto