Riecco anche la Champions League. I bianconeri questa sera saranno impegnati nel match contro i tedeschi del Bayer Leverkusen, valido per la seconda giornata della fase a gironi della massima competizione europea. I bianconeri, inseriti nel gruppo inseriti nel girone D con il club tedesco, Lokomotiv Mosca e Atletico Madrid, hanno totalizzato finora un punto nel girone in virtù del pareggio per 2-2 conseguito a Madrid, dopo la rimonta dei Colchoneros negli ultimi minuti.

A Torino, all’Allianz Stadium ecco dunque i primi ospiti dell’avventura europea, per bianconeri e teutonici è la terza sfida europea ufficiale. Nel computo dei due precedenti, risalenti al 2001/2002, una vittoria per parte, 4-0 per la Vecchia Signora al “Delle Alpi”, mentre le “aspirine” vinsero 3-1 in Germania.

JUVENTUS- Maurizio Sarri deve ancora vedersela con una situazione infortuni molto complicata, tuttavia recupera per la sfida di questa sera recupererà Alex Sandro, rientrato dopo il lutto che ha colpito la famiglia del brasiliano.
Il tecnico toscano dovrebbe affidarsi nuovamente al 4-3-1-2, con 3 cambi rispetto alla sfida di campionato con la SPAL: Szczesny riprende posto tra i pali dopo il riposo concessogli, forse anche a causa dell’errore che ha portato al vantaggio del Brescia nell’infrasettimanale. A sinistra in difesa dovrebbe rientrare Alex Sandro, al centro Bonucci e de Ligt, mentre a destra ancora Cuadrado, con Danilo e De Sciglio ancora i box. A centrocampo, fuori Rabiot, ed ecco Matuidi nuovamente nella sua posizione naturale, dopo la parentesi da terzino sinistro, con il francese ancora Pjanic in grandissima crescita e Sami Khedira. Dietro le punte confermato Aaron Ramsey sempre più centrale nella nuova Juventus di Maurizio Sarri, mentre in avanti il terzo ed ultimo cambio, con Higuain che dovrebbe rilevare Dybala accanto a Cristiano Ronaldo.

BAYER LEVERKUSEN- Peter Bosz deve rinunciare, almeno all’inizio, a due elementi importanti nella sua formazione: Bellarabi e Bailey, tuttavia il primo dovrebbe comunque essere disponibile partendo inizialmente dalla panchina. Bosz dovrebbe confermare il suo 4-2-3-1. Tra i pali il titolare Hradecky, in difesa il tecnico olandese ritrova, rispetto alla sfida di campionato contro l’Augsburg, il capitano Lars Bender a destra e Wendell a sinistra, mentre al centro confermati Sven Bender e Tah. A centrocampo la cerniera dovrebbe essere costituita da Baumgartlinger e Aranguiz. In avanti invece il quartetto completamente tedesco con Demirbay, Amiri e Havertz che dovrebbero agire dietro Volland, preferito a Lucas Alario.

Per la Juventus un unico, obbligatorio obiettivo: portare a casa i 3 punti per cominciare a costruire concretamente il passaggio agli ottavi di finale.

 

Stefano F.Utzeri (@utzi_26)