Dopo una serie di interessamenti di varie squadre, di trattative non decollate o sfumate, la Juventus e Stefano Sturaro sono finalmente riusciti a trovare una soluzione per il futuro del centrocampista. I bianconeri hanno, difatti, chiuso la trattativa con lo Sporting CP per la cessione del giocatore in prestito secco.

Come avevamo anticipato in questo articolo, l’ipotesi Portogallo per Sturaro ha iniziato a prendere corpo qualche giorno fa, ma l’offerta dello Sporting era stata ritenuta bassa e pare fosse stata rispedita al mittente. Nel frattempo, aveva provato ad inserirsi nella corsa al centrocampista anche il Watford ma, complice anche l’imminente chiusura del mercato in Premier, l’affare non è andato in porto.

La Juventus ha quindi accelerato per trovare l’accordo con lo Sporting sulla base del prestito oneroso a circa 1-2 milioni di euro, riuscendo a piazzare quello che di fatto era ormai considerato un esubero. Già nella giornata di oggi, Sturaro sarà a Lisbona per svolgere le visite mediche e apporre la firma sul contratto che lo legherà per un anno al club allenato da Josè Peseiro.

A confermare che la trattativa è ormai chiusa ci ha pensato l’agente del giocatore, Carlo Volpi, ai mircofoni di TuttoJuve.com: ““Stefano va a Lisbona stamattina. La trattativa con il Watford era vera, così come quelle con le altre inglesi. La formula del trasferimento è il prestito secco”.

Volpi ha poi ammesso che oltre al Watford sul giocatore era vivo l’interesse anche di alcune squadre della Serie A (Genoa e Fiorentina in particolare) e ha svelato un retroscena che ha influenzato la scelta di Sturaro: Sicuramente le parole di Cristiano Ronaldo sullo Sporting e sul calcio portoghese sono state determinanti”.

a cura di Marco Mincione (Twitter: @Mincix91)