Prima presenza al Mondiale anche per Blaise Matuidi, impegnato con la sua Francia contro l’Australia, in una sfida che per i galletti si è rivelata più ostica del previsto. Pochi minuti in campo per il bianconero, che comunque ha contribuito alla vittoria, assicurando al centrocampo di Deschamps tanta corsa e pressing estenuante.

Come racconta la Gazzetta dello Sport, a margine della gara, il francese si è concesso ai microfoni dei giornalisti: qualche riflessione sulla partita appena conclusa e tanti interessanti spunti riguardo il suo club d’appartenenza.

“Allegri ha mostrato amore per la Juve dicendo no al Real. Per noi è fondamentale poter contare ancora su di lui”Tanta stima per il tecnico da parte di Blaise, che, nel corso della stagione, ha trovato continuità in bianconero ed è diventato una pedina fondamentale per Massimiliano Allegri, il quale raramente ha fatto a meno di lui.

Non solo riflessioni, ma anche un pensiero alla Juventus che sarà: “Golovin? Ho visto la partita e mi è sembrato super. Mi è piaciuto davvero tantissimo”Il francese benedice l’arrivo del giovane siberiano, ma non trascura neanche quello che, con tutta probabilità, è già certo di trovare in ritiro: “Sono contento per l’arrivo di Emre Can. Ha esperienza e qualità, del resto è un nazionale tedesco… Noi lo accogliamo a braccia aperte. So già che farà molto bene da noi”.

Un pensiero anche per il  suo compagno in Nazionale, quel Paul Pogba che tantissimi tifosi bianconeri rivorrebbero vedere all’Allianz Stadium: “Oh, ma questo dovete chiederlo a lui…”.

Infine, dopo un’attenta riflessione su quelle che sono state le difficoltà riscontrate all’impatto con la Serie A, Matuidi si dichiara sorpreso ed incredulo per le parole di stima ribadite più volte nei suoi confronti da parte di Erick Thohir, il quale stravede per il mediano francese: “Ma davvero? Non lo sapevo. Mi fa piacere, ma io ovviamente resto un giocatore della Juventus al 100%”.

a cura di @44gattdernesto