Continua a tenere banco l’interesse della Juventus per Mauro Icardi. Questa volta a parlarne è stato l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, che non ha chiuso all’eventualità di vedere l’attuale capitano dell’Inter nella prossima stagione con la maglia bianconera. Ad intercettarlo è stata la redazione di FCInterNews.

HIGUAIN- Sulla ormai famosa offerta che la Juventus avrebbe avanzato all’Inter, e della quale si parla da giorni, questo il pensiero dell’ex numero uno nerazzurro:“Devo dire che Icardi è un giocatore in costante crescita e quindi mi sembra di poter dire che il suo vero potenziale non lo conosciamo ancora. Di conseguenza c’è molta curiosità verso quel che ancora può diventare, certamente più forte di quanto non lo sia già. Sarebbe un peccato liberarsene. Dall’altra parte c’è Higuain che certamente è un giocatore di grande esperienza e ha dimostrato di essere determinante sia al Napoli che ora alla Juventus e potrebbe esserlo per tutti. C’è una differenza di età della quale bisogna tener conto, ma sembra che nell’offerta che hanno avanzato, i bianconeri abbiano considerato tutto. Non è un’offerta da dimenticare ma al tempo stesso serve ragionare sul fatto che, forse, per noi, Icardi è indispensabile”.

DA TIFOSO- Da tifoso invece Moratti ha evidentemente un altro pensiero:“Io posso parlare da tifoso e in questo momento da appassionato nerazzurro vorrei che Icardi rimanesse“.

MEGLIO UNO SCAMBIO- Moratti ha poi dato un parere tecnico su che cosa per l’Inter sarebbe meglio fare in una situazione così spinosa e delicata:“È chiaro che davanti alla paura, o alla certezza, che te lo portino via grazie all’attivazione della clausola, lo scambio con Higuain potrebbe essere un’operazione da tenere in considerazione, senza dubbio. Ma c’è ancora modo di trattare con Icardi, quindi magari si riesce a trattenerlo comunque”.

 

Stefano F. Utzeri