Era dalla stagione 2009/2010 che la Juventus non usciva sconfitta da S.Siro contro Milan ed Inter. Nella partita di ieri sera il grave errore arbitrale sul gol regolare di Pjanic e l’infortunio di Dybala non hanno aiutato, ma, episodi a parte, gli uomini di Allegri si sono resi protagonisti dell’ennesima prestazione incolore contro una squadra che partiva nettamente sfavorita.

CENTROCAMPO POVERO D’IDEE – Seppur vero che l’assenza di Marchisio pesa come un macigno, la scelta della società di non prendere nel mercato estivo un elemento che potesse sopperire alla sua assenza, puntando prima su Lemina e adesso su Hernanes, si sta rivelando un grosso sbaglio. Se poi a questo si aggiungono un Pjanic poco brillante e che ancora fatica ad entrare nei meccanismi di gioco, ed un Khedira in calo dal punto di vista fisico, allora ecco che i palloni che giungono agli attaccanti diventano sempre meno. Poche soluzioni e poca verve. Higuain ieri sera ha toccato solo 24 palloni in 98′, una miseria se si considera che l’argentino è un attaccante formidabile in area di rigore, mentre fuori da essa non fa la differenza. Il lavoro sulle fasce funziona ad intermittenza. Alex Sandro va ben oltre la sufficienza ad ogni partita, dall’altra parte, invece, Dani Alves non è costante ed obbliga Barzagli a mettere sempre una pezza in ripiegamento.

CONDIZIONE FISICA PREOCCUPANTE – Siamo giunti alla 9a giornata di campionato ed ancora non si è vista una Juve a pieni giri, capace di cambiare marcia durante le partite. Tutto come previsto (forse), la preparazione è stata organizzata in un certo modo e miglioramenti dovrebbero incominciare a vedersi da novembre in poi. La squadra continua ad essere decimata dagli infortuni: se il problema muscolare di Dybala dovesse essere più grave del previsto (si attendono novità in giornata), Allegri avrà a disposizione solamente Mandzukic e Higuain per Sampdoria, Napoli e Lione.

a cura di Antonio Alicastro

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI

img_0024-1.jpg