Spavaldo? No, solo Cristiano Ronaldo. La tripletta martedì sera contro l’Atletico Madrid è stata l’ennesima super prestazione del fuoriclasse portoghese nella massima competizione europea. L’ex Real Madrid con i suoi gol ha trascinato la Juventus alla qualificazione ai quarti di finale di Champions League, un’impresa che ha stupito tutti, ma non lo stesso Ronaldo.

Evra e Ronaldo esultano assieme con la maglia del Manchester United

Nella tarda mattinata di oggi è stato Patrice Evra a svelare la determinazione e la convinzione del 5 volte Pallone d’Oro pubblicando sui suoi canali social una conversazione Whatsapp direttamente col suo ex compagno di squadra, CR7. I due, che hanno giocato insieme a Manchester, ora condividono anche l’aver vestito la maglia bianconera, così l’ex terzino, sempre molto legato ai colori bianconeri, qualche giorno prima della partita di ritorno contro i Colchoneros ha scritto a Cristiano per incitarlo a portare avanti la Juventus in Champions League.

“We gonna pass bro. Home we smash them”, tradotto “Passiamo noi fratello, In casa li distruggiamo”. Detto, fatto. CR7 ha mantenuto la promessa mettendo a segno addirittura tutti e 3 i gol che hanno permesso ai bianconeri di completare la rimonta dal 2-0 subito al Wanda Metropolitano, evento mai accaduto nella storia della Juventus.
Una convinzione feroce che nasce dal lavoro e dalla determinazione del portoghese nel voler rimanere sempre sulla cresta dell’onda, a dimostrare sempre di essere il numero uno nel palcoscenico più importante. Determinazione che tutti i suoi compagni ed ex compagni sono perfettamente consapevoli e che lo stesso Evra ha voluto ora mostrare al mondo intero sia con l’immagine della chat Whatsapp, sia col video del rigore che ha fissato il 3-0, in cui il francese sicuro della trasformazione pubblicato nei giorni scorsi.

 

Stefano F. Utzeri (@utzi_26)