Jorge Almiron

Un’autentica trattativa-lampo, nata dopo il no della RFEF al passaggio del Negro al Las Palmas: l’Atletico Nacional e Jorge Almiron non sembravano neppure vicini fino a quel momento, e poi invece ecco arrivare in poche ore le indiscrezioni e l’annuncio ufficiale sul profilo Twitter del club.

Il tecnico che ha portato il Lanus in finale di Copa Libertadores, subendo la bruciante sconfitta dal Gremio e chiudendo la sua esperienza in panchina per inseguire il sogno europeo (frustrato da una normativa federale spagnola), ripartirà dunque dalla Colombia e da una sfida molto allettante: dopo la chiusura dell’esperienza targata Reinaldo Rueda e le dimissioni in seguito all’eliminazione (ultimo posto) nella fase a gironi della Copa Libertadores affrontata da detentori del torneo, i Verdolagas sono usciti malamente nei quarti di finale della fase conclusiva del Torneo Finalizacion (il Clausura colombiano), e le conseguenti dimissioni di Juan Manuel Lillo hanno spalancato la strada al nuovo inizio dello storico e plurititolato club colombiano.

Tanti allenatori erano stati accostati all’Atletico Nacional (compreso Ariel Holan), ma alla fine la scelta è ricaduta su Jorge Almiron, che ha firmato un ricco triennale (si parla di un’offerta d’ingaggio superiore a 2mln di dollari) e ora è chiamato a rilanciare una squadra che ha avuto un importante calo prestazionale negli ultimi mesi, ma disputerà comunque la Copa Libertadores 2018 in virtù del successo nel Torneo Apertura sotto la guida del Profe (poi approdato al Flamengo e ora nel mirino del Cile). Non sarà un compito facile per il Negro, che dovrà rilanciare una squadra dall’età media alta nelle proprie stelle (ma il rilancio di Sand e Velazquez dimostrano che sa lavorare benissimo coi ”vecchietti”) e potrebbe perdere subito Franco Armani (River), ma il valore e l’idea di calcio di Jorge Almiron dovrebbero aiutarlo a superare tutti questi ostacoli: il primo passo da tecnico dell’Atletico Nacional sarà quello di assistere al sorteggio dei gironi della Copa Libertadores (quest’oggi a mezzanotte), e poi il 46enne argentino potrà dedicarsi al calciomercato e alle richieste per rinforzare una rosa che si è oggettivamente indebolita rispetto a quella che vinse la Libertadores 2017 e puntava alla doppietta in Copa Sudamericana prima della tragedia della Chapecoense.

E, parlando di calciomercato, c’è già la prima richiesta: come aveva già fatto con la dirigenza del Las Palmas, Almiron ha chiesto all’Atletico Nacional l’acquisto di Ivan Marcone, giocatore chiave nel gioco del suo Lanus e volante perfetto per il 4-3-3 che ha in testa El Negro. La coppia si riunirà in Colombia, oppure Marcone ascolterà le sirene europee?

(di Marco Corradi, @corradone91)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI.