Intervistato dai microfoni di tuttomercatoweb.com, l’attuale CT della Svizzera ed ex-allenatore della Lazio, Vladimir Petkovic, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni.

Si parte con un commento sulle notti europee delle nostre squadre: Giocare in Champions non è semplice, basta trovare la giornata negativa e succede quello che è successo a Napoli e Juventus. E poi il Barça ha dato una risposta normale. La Juventus rimane la Juventus. Si sono attrezzate anche altre squadre, sara una bella lotta. Ma, tornando alle competizioni europee, che risposta del Milan…”

Infatti, dopo la deludente e pesante sconfitta con la Lazio, i Rossoneri si sono imposti con un netto 5-1 sull’Austria Vienna: “Una grande risposta per tutti. Ora il Milan deve diventare squadra, ci riuscirà con il lavoro.

Si passa, poi, alla Nazionale svizzera e alle qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018: “Otto vittorie in otto partite. Però abbiamo il Portogallo nel nostro girone, ce la giocheremo all’ultima per decidere chi arriverà alla fine. Sicuramente sono contento per quello che abbiamo fatto, il rinnovo che ho firmato poi è stata una prova di fiducia importante.”

Poi , un commento sul campionato elvetico, la Super League, e, in particolare, sul Lugano, una squadra, secondo lui, abbordabile per molti italiani: “Una bella piccola realtà. L’anno scorso hanno fatto al di là delle loro aspettative. Sono andati via diversi giocatori importanti, ora stanno ricostruendo. Per gli italiani può essere interessante: stessa lingua e ottima vetrina.”

Chi è tornato in Italia, invece, è Valon Behrami, uno dei pilastri della Nazionale di Petkovic: “Un rinforzo importante per l’Udinese, per aiutare i tanti giovani. Un professionista esemplare. Un mio ritorno in Serie A? Nel calcio è tutto aperto. Magari potrei riprovarci.”

Infine, un commento sui presunti contatti con il Bologna negli scorsi mesi: “Nessun contatto, davvero. Sono in Nazionale ben felice di concentrarmi sulla mia squadra.”

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI