Altra vittoria dell’Inter che si impone con un devastante 6 a 2 sul Crotone. I calabresi giocano bene il primo tempo e passano in vantaggio ma non possono niente davanti alla superiorità milanese.
Straripante la partita di Lautaro Martinez autore di una meravigliosa tripletta (le reti potevano essere anche 4 ma è stato assegnato autogol a Marrone) così come Lukaku autore di un assolo che porta al quarto goal. Gioia personale anche per Hakimi che trova la sua quinta rete stagionale, dopo l’ottimo assist di Darmian.
Per gli ospiti a segno invece Zanellatto e Golemic che illudono Stroppa nel primo tempo.

Ottima Inter con un Vidal però disastroso

I nerazzurri ripartono in questo nuovo anno da dove avevano smesso nel precedente con una vittoria che allunga l’ottimo periodo di forma e avvicina sempre di più la capolista Milan.
La squadra gira bene con l’inserimento di Sensi al posto di un Vidal gravemente insufficiente e autore di un primo tempo da horror show. La Lu-La si scatena invece e ritrova il miglior Lautaro che si era un po’ perso nel corso del 2020.
Da un mese e mezzo in campionato l’Inter sa sa solo vincere: sono 8 le vittorie consecutive, con la squadra che macina goal (sono 40 dopo 15 partite) e continui a mostrare margini di miglioramento importanti.

Le parole di Antonio Conte

Contento della prestazione mister Conte che ai microfoni nel post partita dichiara: “Penso che ci siano state buone risposte oggi. Eravamo partiti anche bene, aggredendo il Crotone. Poi c’è stato questo calcio d’angolo e c’hanno sorpreso. L’abbiamo ribaltata e il rigore è stato un’ingenuità. Poteva creare ansia e invece i ragazzi sono stati veramente bravi”.
Sulla prova disastrosa di Vidal invece: “Ha margini di miglioramento importanti, deve sicuramente lavorare. Testa bassa e pedalare, qua nessuno ha il posto assicurato. Lui deve dimostrare di meritare di giocare e deve sicuramente fare molto meglio di quello che sta facendo. Deve fare molto meglio. Mi riferisco a quello che abbiamo visto finora: troppi alti e bassi e non ce lo possiamo permettere da parte sua”.
Rassicura i tifosi dopo l’uscita di Lukaku per un fastidio muscolare alla coscia: “Mi ha detto che ha avuto un piccolo affaticamento, vedremo domani se è a rischio per la Samp o meno. L’abbiamo cambiato subito, non dovrebbe essere niente di grave”.