Se in casa Inter la situazione si fa sempre più travagliata dal punto di vista dei risultati ottenuti sul campo, non meno è drammatico l’aspetto relativo al calciomercato.

Tre giocatori, attualmente in prestito, che il club nerazzurro contava di cedere a titolo definitivo faranno invece ritorno a Milano. Stiamo parlando di Stevan Jovetic, Andrea Ranocchia e Caner Erkin.

Il primo sta soffrendo il difficile finale di stagione con il Siviglia, e gli andalusi vorrebbero uno sconto non da poco per il riscatto, ma Ausilio ha già ribadito due volte che non abbasserà il prezzo per il riscatto.

Dunque, è molto facile che l’attaccante montenegrino torni all’Inter per poi cercare una nuova sistemazione.

Stesso identico discorso va fatto per Andrea Ranocchia. Proprio oggi, l’ex Bari e Genoa è retrocesso in Championship con l’Hull City, squadra dove è approdato a gennaio. I “tigers“, in caso di permanenza nella massima serie inglese, avrebbero acquistato il difensore perugino a titolo definitivo, ma il verdetto sul campo è stato diverso: la squadra ha perso con un sonoro 4-0 in casa del Crystal Palace.

Capitolo Erkin. Il terzino turco, ai box dalla fine di ottobre a causa della rottura del tendine d’Achille, rimarrà al Besiktas, squadra dove è approdato alla fine dello scorso agosto, anche la prossima stagione. La società di Istanbul avrà l’obbligo di riscatto a 1 milione di euro.

Da queste tre cessioni mancate, la società di Steven Zhang perde circa 30 milioni, che sarebbero serviti per il pareggio di bilancio entro la fine di giugno.

Dunque, per l’Inter è un momento assolutamente negativo sotto ogni aspetto…

Raffaele Campo  (@CampoRaffaele)