Inter, dopo il Ninja il mercato continua

Il bagno di folla per le visite mediche e la firma sul contratto in sede di Nainggolan è stato un atto di fede del popolo nerazzurro. Attaccamento e fiducia nel progetto di Suning, sempre più amato e stimato dai suoi tifosi. Nonostante il ninja sia da poco sbarcato nella capitale della moda, niente ha frenato il lavoro di Piero Ausilio, che sta continuando con precisione e lavoro costante a migliorare la rosa dell’Inter in vista della prossima stagione che vedrà finalmente la Beneamata di nuovo sul palcoscenico europeo. Per questo motivo la dirigenza nerazzurra è sempre più compatta e decisa nell’intento di tornare ad essere competitiva su tutti i fronti, senza lo sforzo di cedere entro il 30 giugno un big in ottica FFP. Dunque, niente partenze di Brozovic e Perisic, come ribadito poco fa  stesso ds Ausilio.

Tre i ruoli ancora da rinforzare

Terzino destro, centrocampista centrale e un’ala: questi i ruoli che l’Inter ha deciso di coprire per la prossima stagione. Terzino destro: in quel ruolo si cercheranno dei profili interessanti: molti i giocatori visionati, ma al momento nessun nome sicuro sul taccuino del ds. Per quanto riguarda il centrocampista centrale da affiancare a Brozovic, invece, il nome caldo è quello di Dembelé, 30 anni e contratto in scadenza nel 2019. Nel reparto offensivo la corsia di destra è impegnata dal nome di Malcom, talentino classe ’97 del Bordeaux, che, come vi stiamo raccontando da giorni, ha acconsentito al trasferimento all’Inter; manca solo da trovare l’accordo con il club francese sulla modalità di pagamento dei 40 mln stabiliti per il cartellino del giocatore. In caso di uscita di uno tra Candreva, fresco di rinnovo fino al 2020, e Karamoh, inoltre, l’Inter potrebbe decidere di affondare il colpo su un altro esterno d’attacco. Tutto dipenderà dalle cessioni, altrimenti il lavoro oculato di Ausilio potrebbe fermarsi a questi ruoli.

 

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI