image

Ieri vi avevamo parlato di un’offerta dell’Atletico Madrid per Icardi di circa 40 milioni prontamente rifiutata dall’Inter.

La notizia di oggi invece è la nuova offerta dei colchoneros che hanno messo sul piatto circa 55 milioni per avere l’attaccante argentino che è stato inquadrato da Simeone come l’obiettivo primario per rinforzare l’attacco della sua squadra. L’Inter continua a fare muro ma la cosa che è certa è che i madrileni non mollano la presa per l’attaccante di Rosario.

La trattativa non sarà assolutamente facile, infatti i nerazzurri, forti della nuova liquidità targata Suning, hanno rispedito al mittente anche la seconda proposta dei colchoneros e non intendono assolutamente cedere il classe 1993 che è al centro del progetto come ribadito più volte da Thohir e Mancini.

Certo se dovesse aumentare l’offerta magari arrivando a toccare cifre davvero fuori mercato i dirigenti nerazzurri non potrebbero fare altro che sedersi al tavolo e discutere la possibilità di cedere il bomber argentino. Sarà decisiva, in ogni caso, la volontà del giocatore che ha più volte ribadito di voler rimanere all’Inter dove è capitano e leader ma allo stesso tempo in Spagna potrebbe andare a percepire un super stipendio nettamente più altro di quello che al momento gli può garantire l’Inter.

Nei giorni scorsi, a testimonianza della realtà della trattativa, bisogna registrare la chiacchierata che c’è stata tra Roberto Mancini e l’entourage di Edin Dzeko, individuato da Mancini come il sostituto ideale di Icardi.

L’Inter e Icardi vogliono continuare il loro matrimonio ma i soldi provenienti da Madrid potrebbero dipingere uno scenario diverso.

Filippo Rivani