Con la partita di ieri alle 12:30, arriva per l’Inter il primo stop casalingo di questa stagione. I nerazzurri trovano un punto in una partita complessa, dove la traversa trema ancora per la gran botta di Vecino, ma che comunque è stata riportata in parità in un momento molto delicato della gara da un Eder fresco di rinnovo. La squadra di Spalletti sale così a 30 punti dopo 12 giornate- un bilancio di gran lunga positivo rispetto alle aspettative di inizio stagione- ma che comunque non assicura al club interista un vantaggio nella corsa alla Champions. Nonostante il Napoli sia stato fermato a Verona, la Juventus ha superato di misura il Benevento, scavalcando però l’Inter in classifica; stesso destino sarebbe potuto capitare alla Lazio di Simone Inzaghi, la quale anche se ha visto rinviata la sfida contro l’Udinese, potrebbe scavalcare i nerazzurri in classifica. La Roma invece ha trovato la quarta vittoria consecutiva in campionato con il bel 4-2 di Firenze, ed avendo anch’essa una sfida da recuperare contro la Samp, potrebbe agganciare l’Inter a 30 punti. La situazione nelle posizioni alte è quindi più intrecciata che mai,  cinque squadre stanno mantenendo ritmi forsennati da agosto e sicuramente tra queste ve ne sarà una che a fine anno rimarrà esclusa dalla massima competizione europea, ecco perché per i nerazzurri non sbagliare nemmeno un colpo come è stato fino a qui, dovrà esser la regola per l’intera stagione.

Di Davide La Vattiata (@Lavadavide)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU: AGENTI ANONIMI