L’Inter a gennaio tornerà a catapultarsi sul mercato invernale alla ricerca di quei rinforzi che possano rivelarsi decisivi per il finale di stagione.

Gli uomini di mercato nerazzurri (con un Marotta ormai prossimo all’ufficialità) hanno due nomi in testa per rinforzare il centrocampo di Spalletti: Barella e Rafinha. Il giovane centrocampista del Cagliari piace da tempo all’Inter che non ha mai pero tentato l’affondo decisivo. A gennaio la situazione potrebbe cambiare con il classe 1997 che potrebbe arrivare a Milano con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a giugno (oppure anche a giugno 2020 in caso di soluzione biennale). La trattativa è ancora nella sua fase di studio, più facile se ne parli a giugno ma in caso di qualificazione dell’Inter agli ottavi di Champions League ci potrebbe essere spazio (economico) per un investimento.

Oltre a Barella torna di moda il nome di Rafinha. Il brasiliano non è stato riscatto dai nerazzurri in estate ma in occasione del doppio confronto europeo non ha perso l’occasione per dimostrare il suo attaccamento alla squadra in cui ha militato nella seconda parte della stagione. L’Inter sta sondando il terreno con il Barcellona che sta via via abbassando le richieste economiche per Rafinha. Qualora la distanza tra (eventuale) offerta dei nerazzurri e richiesta del club blaterano dovesse assottigliarsi Ausilio sarebbe pronto a sferrare l’attacco decisivo per riportare il classe 1993 a Milano. Bisogna comunque fare attenzione visto che sul brasiliano vi sono gli occhi vigili di altri club.

Mancano poco meno di due mesi al mercato invernale ma l’Inter sa già dove deve rinforzarsi e, con un Marotta in più, studia i piani per intervenire e regalare un tassello di qualità a centrocampo a Spalletti.

A cura di Filippo Rivani