Uno dei primi colpi dell’Inter del prossimo anno è Caner Erkin, terzino sinistro attualmente in forza al Fenerbahce, ma che andrà in scadenza di contratto a giugno.

Erkin è nato inizialmente come ala e poi è stato spostato nel ruolo di terzino. Ad incantare in particolare è il suo piede sinistro, che non è propriamente quello tipico di un difensore. La sua consacrazione è avvenuta proprio con la maglia del Fenerbahce, con i quali ha conquistato ben due campionati in sei annate. Inoltre il borsino di Erkin segna 16 goal e ben 48 assist in poco più di 200 partite con la maglia dei canarini gialli, non male per un difensore.

Il classe 1988 di Balikesir è stato bloccato da tempo da Piero Ausilio che ha incassato anche il “sì” dell’allenatore Mancini. Erkin firmerà così un triennale da 1,8 milioni di euro a stagione con i nerazzurri. Oggi sono arrivate anche le prime parole di Erkin che, attraverso le pagine del giornale turco Turksvoetbal, si prepara allo sbarco in Italia.

“Adesso potrò fare parte di questo grande club: per me è un sogno che si avvera. Voglio giocare per l’Inter il più a lungo possibile! Da ragazzino seguivo tutte le partite dei nerazzurri e adesso potrò essere uno di loro. Darò tutto me stesso”

Parole che sembrano il segno di un amore già sbocciato ancor prima di cominciare…

Intanto dall’Argentina arrivano anche le parole di Jonathan Calleri, che è stato vicinissimo a vestire la maglia nerazzurra a gennaio, prima di approdare al San Paolo.

“L’Inter? Non c’è nulla di firmato. Sono stato davvero vicino ad arriva in Italia a gennaio, poi non se ne fece nulla per un motivo che non conosco. Alla fine sono arrivato qui in Brasile e sono convinto che sia stata un’ottima scelta, sono felice di giocare per il San Paolo. Quello che succederà a giugno lo vedremo…”

Parole che lasciano comunque aperta una finestra per i nerazzurri, che continuano a seguire e monitorare con attenzione l’attaccante argentino.

Valerio Pennati

Calleri-Inter