Intercettato dai microfoni di The Telegraph poco prima della partenza verso la Russia, l’esterno del Manchester City e della Nazionale inglese, Kyle Walker, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti le sue aspettative per la Coppa del Mondo.

Su cosa sia cambiato in lui nell’ultimo anno: “Il mio gioco si è sviluppato enormemente con Guardiola. Giocare nella posizione in cui sto giocando ora per il mio Paese [centrocampista di destra, ndr] due anni fa non sarei stato in grado di farlo. Mi ha insegnato tanto sul gioco. Guardiola non ama vedere il sovraffollamento a centrocampo. Quindi se lui lo vede, allora io sposto in centro e così andiamo indietro.” Posizione che, tra l’altro, lo ha portato a collezionare 48 presenze e 7 assist stagionali, rendendolo uno degli uomini fondamentali dell’undici del tecnico catalano.

Sul fatto che sia pronto a giocare da centrocampista anche in Nazionale:È la mia posizione preferita? Ovviamente no. Voglio giocare terzino destro. Ho lavorato tutta la mia vita per arrivare dove sono ora in una squadra della Coppa del Mondo e per mostrare il mio talento nella fase di Coppa del Mondo, giocando nella mia posizione. Ma farò qualsiasi cosa per la squadra. Questo significa che Southgate pensa che io possa aiutare la squadra anche in quel ruolo, io ci sono. Da quando avevo 18 anni gioco nel ruolo di terzino destro, e arrivare alla tua prima Coppa del Mondo e probabilmente non giocare nella tua posizione preferita dove puoi mostrare il tuo talento, non è deludente, ma è come ‘OK’, è un po’ un passo indietro. Ma sono un professionista e se il CT pensa che andrà a beneficio della squadra, perché non dovrei giocare in quel ruolo?”

Infine, un commento sul CT dei Tre Leoni: Southgate è fantastico, interagisce e ascolta le opinioni dei giocatori. Le sue capacità manageriali sono di prim’ordine.”

 

Andrea Fabris (@andreafabris96)

 

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI