Le dichiarazioni dell’attuale c.t. brasiliano Tite ai microfoni di Radio Bandeirantes hanno fornito uno spunto di certo non indifferente, tanto da toccare da vicino anche il recente passato di una società italiana: l’Inter.

Il tecnico della Seleçao ha difatti svelato che, prima di accettare l’incarico da c.t. della nazionale verdeoro, stava seriamente valutando due offerte giuntegli dall’Europa, ovvero quelle di Inter e Porto. Queste le parole di Tite, considerato il miglior allenatore brasiliano del panorama mondiale: “Prima di scegliere il Brasile ho ricevuto offerte dall’Europa ma non ha più valore ora e non ha senso parlare. Il Porto era interessato a me ma anche l’Inter, che era senza allenatore. Mi ero relazionato con una persona legata a loro per discuterne”.

Analizzando in particolar modo la questione Inter (non ce ne vogliano i tifosi del Porto, ndr) scopriamo quindi che quella di aver affidato la panchina nerazzurra nelle mani di De Boer la scorsa estate potrebbe non essere stata considerata dalla dirigenza meneghina come la prima scelta o, quantomeno, potrebbe essere stata una scelta condizionata da diversi fattori.

A cura di Giacomo Lattuada (Twitter: @LattuadaGiacomo)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUITECI SU AGENTI ANONIMI!