I rossoneri vincono e convincono nella seconda giornata di Europa League contro lo Sparta Praga. Ecco le dichiarazioni di mister Pioli e Brahim Diaz.

Le parole di Pioli

Pioli ha commentato così la partita: ”La squadra sa stare in campo, sa leggere le partite, venivamo da una buona prestazione dove dovevamo fare meglio in costruzione. Stasera bravi a capire gli spazi concessi e a sfruttarli. Partita controllata con personalità, le mie scelte sono sempre più complicate perché tutti stanno facendo bene. Squadra altruista? Molto, tutti hanno messo da parte egoismi e questo dev’essere la nostra base. Senza questi elementi non si va da nessuna parte, siamo il Milan e abbiamo grandi ambizioni”.

Le parole di Brahim Diaz

Anche il trequartista spagnolo di proprietà del Real Madrid è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Sul suo ruolo preferito: ”Evidentemente il trequartista è la mia posizione naturale, ma lascio la decisione al mister. Spero sempre di giocare e dare il massimo”. Sul suo ambientamento: ”Sono molto contento per quello che sto facendo e stiamo facendo fino ad ora. Vogliamo continuare così. Qui sono super contento, fin dal primo momento tutti sono stati vicino a me”.

Note positive

Le note positive dell’11 che è sceso in campo ieri sera sono diverse. Spiccano, su tutte, le prestazioni di Diogo Dalot e Sandro Tonali. Il primo è riuscito a mettersi in mostra siglando prima un assist al bacio per il connazionale Rafael Leao, poi, il gol del definitivo 3-0. Tonali, invece, sta iniziando finalmente ad amalgamarsi nelle dinamiche di questo Milan. Pioli è intervenuto così: ”Tonali ha fatto due passi in avanti, non ha fatto preparazione con noi, non conosceva i nostri meccanismi, adesso sta crescendo di condizione oltre che nella conoscenza del gruppo. Ha grande competitività come giusto che sia in una grande squadra”.

I record del giovane Milan

E’ un Milan che gioca bene e che, mentre si diverte e prova a raggiungere i suoi obiettivi stagionali, batte degli straordinari record. Ad esempio, solo nella partita di ieri sera ne sono stati raggiunti due nuovi. In primis, il Milan è la prima squadra che fa segnare tre ragazzi nati nel 1999 in un match europeo. Inoltre, per la prima volta in assoluto da quando esiste la Serie A a girone unico (1929/30), il Milan ha segnato almeno due reti in 12 gare consecutive.