Qualche mese fa Adam Johnson, condannato a sei anni di reclusione per uno scandalo sessuale con una minorenne, fece la richiesto di lavorare nella palestra della prigione e i suoi compiti sarebbero stati quelli di dare consigli sull’allenamento fisico agli altri detenuti e assicurarsi che le attrezzature per il fitness siano pulite.

Ma all’ex giocatore proprio nelle ultime ore è stato proposto di mettere insieme una squadra di compagni di cella che sfidi gli altri detenuti.
C’è l’idea di far allenare la squadra un paio di volte a settimana, ma Johnson crede che sarebbe meglio se si allenassero più giorni, dato che molti dei suoi compagni di cella non fanno attività fisica da anni, sono sovrappeso e fumano 20 sigarette al giorno, quindi c’è un sacco di lavoro da fare.

image

Considerato uno dei carceri più moderni del Regno Unito, Moorland è una prigione di livello C quindi riservata a coloro che non possono stare nei carceri a cielo aperto con il “FLED”  (Full Licence Eligibility Dates, in poche parole un’uscita temporanea e vigilata) dato che questa libertà anche se controllata potrebbe causare una possibile fuga.
Il carcere dove allenerà l’ex Sunderland e Manchester City dispone di attrezzature sportive di prim’ordine, come campi regolamentari da calcio, badminton, basket e pallavolo, una sala pesi e la maggior parte dei detenuti ha una cella privata con bagno e che molti dispongono di una PlayStation.

Quindi vediamo cosa combinerà l’ex Lion’s in questo caso, e non si sa mai che sia il protagonista del Re-remake sul football americano “Quella sporca ultima meta” del 1974, da cui poi venne preso spunto per fare “Mean Machine” in cui appunto il football americano è stato sostituito dal calcio.
Andrea Ronchi