Il Barcelona non si vuole fermare e dopo l’acquisto, seppur in prestito, del difensore Murillo vuole continuare a puntellare la rosa per arrivare fino in fondo in tutte e tre le competizioni.

Detto più volte di Rabiot, gli azulgrana adesso hanno il compito di sostituire Munir, ceduto in questa sessione di mercato. La dirigenza catalana è alla ricerca di una punta capace di segnare con regolare continuità ma soprattutto esperta, caratteristica che Valverde predilige maggiormente. I nomi sul taccuino del direttore sportivo sono due e sono due ex conoscenze del campionato italiano, Juventus in particolare: Fernando Llorente e Alvaro Morata.

Il primo, che il prossimo 26 febbraio spegnerà 34 candeline, è una prima punta di peso, che vede molto bene la porta e che rappresenta quel giocatore di esperienza che male non farebbe allo spogliatoio. In più il calciatore non avrebbe grosse difficoltà a svolgere il ruolo di riserva, cosa che per una punta della sua caratura non è mai facile da accettare. Per quanto riguarda Morata invece, c’è da dire che il calciatore ha moltissimo mercato in Europa ma, visto che il Chelsea non vuole privarsene in maniera definitiva, si trasferirebbe a Barcellona solo ed esclusivamente in prestito. Il suo eventuale approdo in Blaugrana sarebbe un duro sgarbo da accettare per il Real Madrid, squadra in cui è cresciuto ed è diventato grande trionfando in Europa ma, come detto poco sopra, la trattativa sembra essere più difficile del previsto.

Michael Procopio (@Michael_Proc)