Ormai la notizia è stata confermata, con tanto di messaggio su Instagram: Zlatan Ibrahimovic ha rescisso il contratto che lo legava al Manchester United ed è pronto a sbarcare negli Usa, sponda Los Angeles.

L’attaccante svedese ha deciso di abbandonare l’Euroa per dedicarsi ad una nuova sfida: dominare anche nel calcio americano. Per molti la sua è solo una scelta legata al denaro e all’etá ma è lo stesso Ibrahimovic a dimostrare che non sarà così. L’ex di Juventus, Inter e Milan (solo per citare le italiane) ha deciso di non firmare un contratto da “Designated Player” che gli avrebbe permesso di guadagnare nettamente di più, bensì ha firmato un contratto da 1.5 milioni di dollari all’anno, il tutto con una durata biennale. Alla base di questa scelta ci sarebbe la “folle”, ma neanche tanto conoscendo il giocatore, idea di convincere il commissario tecnico svedese a convocarlo per i mondiali di quest’estate in Russia.

Ibrahimovic, 37 anni ad ottobre, non ha alcuna intenzione di abbandonare il mondo del calcio e ha deciso di ripartire dalla Mls per conquistarsi un posto nella sua nazionale. Per vedere se “Ibra” avrà centrato il suo obiettivo bisognerà attendere qualche mese, ma siamo assolutamente certi che ne varrà la pena.

A cura di Filippo Rivani