I rumors sull’addio di Pep Guardiola al Bayern per passare agli sceicchi del Manchester City sono sempre più assordanti. Anzi, dalla Spagna sostengono che sarebbe tutto fatto: Pellegrini in pensione, Guardiola in Inghilterra e Ancelotti suo successore.

ManCity-Guardiola-524468

Il contratto che lega l’ex Barcellona al club dello sceicco Mansour scade a giugno e probabilmente non sarà rinnovato. Pep ha chiuso il ciclo anche in Germania, indipendentemente da come andrà la stagione, costruendo un team perfetto in campionato e corazzato anche in Europa. Oltretutto, al City potrebbe ritrovare Leo Messi: ieri i media inglesi hanno diffuso la notizia di un’offerta incredibile all’argentino, il contratto più ricco della storia del calcio, 55 milioni all’anno, uno a settimana.

L’accordo tra tecnico e club sarebbe già firmato, anche se Guardiola continuerà ad allenare i bavaresi per questa stagione. Il presidente Rummenigge aveva annunciato di aver chiesto al ct una decisione entro la fine dell’anno, precisando che “nessuno è indispensabile”.

Da oltremanica c’è però una seconda ipotesi: Pep avrebbe snobbato all’ultimo il City per firmare proprio con i cugini dello United, delusi dalla piattezza della stagione di Van Gaal nonostante i pesanti investimenti estivi. Il tecnico olandese è però legato ai Red Devils fino al 2017, quindi lo spagnolo potrebbe rimanere fermo per una stagione prima di sbarcare a Manchester.