In molti avevano ventilato l’ipotesi di un cambiamento nel criterio di ripartizione dei gironi per il campionato di Serie C 2018/2019. Si sarebbe pensato ad un girone del nord, ad uno del centro e ad uno del sud. Il presidente Gravina in una lunga intervista a “Tutto C” ha bollato l’idea come poco probabile.“Secondo me si continuerà sulla linea degli ultimi due anni, ha dichiarato il presidente. Poi deciderà il consiglio direttivo ma l’orientamento credo sarà questo”.

Negli ultimi due anni il Girone A accoglie le squadre del nord-ovest e della fascia tirrenica comprese le sarde. Il Girone B le squadre del nord-est e della costa adriatica comprendendo anche le umbre. E il girone C le squadre del sud. Un criterio che al momento funziona anche come assortimento delle diverse realtà economiche. Un Girone A con le sole squadre del nord, composto da club con grandi possibilità economiche rischierebbe di stravolgere gli equilibri dell’intero sistema.

A cura di Lorenzo Giardini