Dopo l’ufficialità di Maldini, nuovo direttore tecnico del club, e di Boban, nuovo Chief Football Officer del club, arriva anche l’ufficialità di Giampaolo, nuovo allenatore del Milan.

Giampaolo firma un contratto di due anni

Ha iniziato ad allenare nel 2006 con il Cagliari. Negli anni successivi ha allenato: Siena, Catania, Cesena, Brescia, Cremonese ed Empoli. Il 4 luglio diventa ufficialmente il nuovo allenatore della Sampdoria. Nella prima stagione conclude al decimo posto, vincendo entrambi i derby. Anche nella stagione 2017-2018 si piazza in decima posizione. Nell’ultima stagione si piazza al nono posto, vincendo contro squadre come: Napoli, Juventus, Atalanta e Milan.

Come cambierà il Milan in campo

Con l’arrivo di Giampaolo, molto probabilmente il Milan passerà dal 4-3-3 al suo 4-3-1-2. Con questo cambio di modulo, ci sarà bisogno di interpreti adatti, come un regista puro e un terzino sinistro di maggior spinta. Ma ci sarà bisogno anche di una seconda punta da affiancare a Piatek. Si valuta il profilo di Kramaric. Giampaolo potrebbe puntare su qualche suo ex giocatore blucerchiato, come Torreira, ora in forza all’Arsenal, il suo valore si aggira sui 40 milioni di euro. Per il centrocampo si fanno i nomi di Praet, ex giocatore di Giampaolo al Milan, ma anche di Sensi e Veretout.

Per la difesa si parla di Andersen, che tra l’altro ha anche recentemente queste dichiarazioni a bt.dk: “Sono stato benissimo alla Sampdoria: tifosi, staff, presidente, giocatori e città. Ma adesso è ora di andare avanti”. Resta da vedere se preferirà ricongiungersi con il suo ex allenatore, o se cedere alle sirene inglesi (su di lui c’è l’interesse del Tottenham).
Con l’aggiunta del trequartista nel modulo, Paquetà molto probabilmente sarà posizionato dietro le punte. Ma anche Calhanoglu, trequartista naturale, ma che con Gattuso ha sempre giocato in ruoli diversi, come esterno e mezzala. Da segnalare anche il ritorno di Andrè Silva. L’attaccante portoghese potrebbe avere una chance per giocare un posto da titolare in attacco come secondo punta, al fianco di Piatek, titolare inamovibile.

Gli allenamenti riprenderanno il 9 luglio, in preparazione alla International Champions Cup, coppa estiva nella quale si affrontano i migliori club europei, tra cui il Milan per l’appunto. La prima partita del Milan sarà contro il Bayern Monaco, il 24 Luglio. In queste partite potremo vedere il Milan di Giampaolo all’opera contro squadre di un certo spessore in Europa – come Bayern Monaco, Manchester United, Juventus e Liverpool.