Nonostante la cocente delusione per non essere riuscito ad entrare nella lista dei 23 convocati della Germania per il mondiale in Russia, Sandro Wagner, attaccante del Bayern Monaco, è deciso a tifare fino alla fine per i suoi connazionali.

Riportate la coppa in Germania” è l’augurio che il 30enne centravanti ex Hoffenheim ha fatto ai suoi compagni di squadra, nonostante qualche settimana fa avesse espresso il suo disappunto per la mancata convocazione e si fosse detto intenzionato a ritirarsi dalla nazionale teutonica.

Secondo quanto riporta Bundesliga.com, invece, i toni del nativo di Monaco di Baviera si sono ammorbiditi e Wagner ha promesso di incrociare le dita a partire dal calcio d’inizio di Germania – Messico, in programma domani alle ore 17.

Nonostante le amare sensazioni che ho provato al momento dell’esclusione, rifarei tutto per la mia nazionale, nonostante questi mondiali li guarderò dal tavolo della mia cucina anziché dal limite dell’area di rigore avversaria. È stato un onore per me far parte di un grande gruppo come quello guidato da mister Löw. Auguro al mister e ai miei compagni di mettercela tutta durante le prossime settimane e provare a rendere felice me e tutti i tifosi tedeschi”.

Era stata una favola finora quella di Wagner, cresciuto nelle giovanili del Bayern e tornato in Baviera da punta di riserva a 30 anni, ma purtroppo non è riuscito a coronare il suo desiderio di consacrarsi anche in nazionale, in cui gli è stata preferita la maggiore esperienza assicurata da Mario Gomez, letteralmente rigenerato grazie ad un’ottima stagione disputata in Bundesliga con la maglia dello Stoccarda.

Giuseppe Lopinto