gasperini

Il tecnico di Grugliasco, Gian Piero Gasperini non è più l’allenatore del Genoa. L’ex centrocampista,nei giorni scorsi, ha firmato la risoluzione del contratto biennale (a 1,2 milioni a stagione) con i rossoblù al termine di un incontro con il presidente Enrico Preziosi. Gasp è sempre più vicino, dunque, a diventare il nuovo tecnico dell’Atalanta.

Infatti Gasperini ha già trovato  l’accordo con il presidente Percassi, un biennale (con opzione per il terzo anno). È pronto quindi a lasciare Genova per iniziare un nuovo ciclo con i nerazzurri, ed il Grifone dovrebbe virare su Juric, fresco di promozione con il Crotone. L’arrivo di Gasperini sarà indubbiamente un grande colpo per l’Atalanta, considerato che è un tecnico molto preparato. La sua maggiore abilità è l’essere stato in grado di costruire sempre una squadra competitiva, e anche spettacolare, nonostante Preziosi abbia rivoluzionato l’organico in ogni sessione di mercato. La ciliegina sulla torta nella stagione 2014-2015, quando centrò addirittura la qualificazione in Europa League, soffiandola all’Inter, anche se il Genoa, come ricordiamo bene, dovette rinunciarvi perché il club non aveva i giusti requisiti UEFA. Per Gasperini esperienze all’ Inter, al Crotone, al Palermo ma solo con i rossoblù è riuscito a dimostrare le proprie qualità. Ora la nuova avventura a Bergamo, dove è sempre stato in prima fila nella lista della dirigenza bergamasca, ed uno dei principali papabili, addirittura il più accreditato prima delle voci su Prandelli. Siamo alla stretta finale: l’Atalanta è pronta ad abbracciare il suo nuovo tecnico, manca soltanto l’ufficialità.

di Francesco Quattrone