Nemmeno il tempo di ufficializzare Alban Lafont che la Fiorentina deve subito risolvere un problema sul suo nuovo numero uno. Il portiere francese classe ’99, salvo sorprese delle ultime ore, non partirà con la squadra alla volta di Moena. Ad attenderlo invece sarà la nazionale d’oltralpe under 19, che sarà impegnata nell’Europeo di categoria che si svolgerà in Finlandia dal 16 al 29 luglio. La società dei fratelli Della Valle cercherà in tutti i modi di bloccare il Donnarumma francese, ma difficilmente la nazionale francese si priverà del suo portiere titolare per una competizione in cui l’obiettivo è il primo posto.

Caccia al vice Lafont

Se la sentenza del Tas darà ragione alla UEFA sul caso Milan, quindi con l’esclusione da parte del club rossonero dall’Europa League, la Fiorentina dovrà disputare il terzo turno preliminare per accedere alla competizione senza Lafont. È per questo che il direttore generale Corvino e il direttore sportivo Freitas stanno lavorando per regalare un nuovo portiere a mister Pioli. Il nome caldo sembra essere quello di Rafael, portiere svincolatosi il 30 giungo dal Napoli che accetterebbe di buon grado la destinazione Firenze. I costi sarebbero contenuti e l’esperienza garantita.

Se dovesse saltare il brasiliano, ecco che Corvino proverebbe un’accelerata per Costil, estremo difensore del Bordeaux che già in passato era stato accostato alla Fiorentina. Il trentunenne sarebbe la riserva ideale di Lafont: entrambi francesi, il numero uno del Bordeaux vanta molta esperienza e sarebbe la giusta chioccia per il diciannovenne ex Tolosa. Affare che comunque si prospetta molto complicato.

Ultimo nome è quello di Stefano Sorrentino, portiere del Chievo che conosce molto bene la realtà del campionato italiano e che, nonostante i 39 anni, garantisce una certa affidabilità. Si calerà volentieri nei panni di chioccia o preferirà tenersi il posto da titolare nella squadra clivense?

Gabriele Burini (@gabrieleburini)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI