Dopo cinque stagioni, termina l’esperienza di Gonzalo Rodriguez alla Fiorentina. A “ufficializzarlo” è lo stesso difensore argentino, 33 anni, in occasione della conferenza stampa di oggi. Il giocatore è rimasto deluso dal comportamento della società, la quale non lo avrebbe più cercato, nonostante il suo desiderio di rinnovare il contratto, in scadenza il prossimo 30 giugno.

Queste le sue dichiarazioni: “Mi dispiace andare via da Firenze, dove ho vissuto momenti belli, come la finale di Coppa Italia contro il Napoli e la vittoria contro la Juventus. Ringrazio Pradè e Macia, i quali mi hanno portato qui, i miei compagni, Montella e Sousa che è un grandissimo allenatore e mi ha dato la fascia di capitano. Ringrazio tutta la città, che ovunque mi ha mostrato rispetto e amore, dentro e fuori dal campo. Tiferò la Fiorentina per sempre, è stata la mia casa per cinque anni e non voglio dimenticare”.

Continua Rodriguez, che non manca di lanciare una frecciata alla società viola: “Non ho mai parlato con la dirigenza, il mio compito è sul campo, quel lavoro lo fa il mio agente. La società ha offerto il 25% in meno ma il problema non sono i soldi. Non volevo andare via, ma se la società non ti chiama e non fa una trattativa con il procuratore capisco che devo lasciare. Il mio futuro? Lo deciderò dopo l’ultima partita di questa stagione, per ora non ho idee, l’importante è giocare. Il futuro capitano della Viola? Borja Valero, è lui che lo merita”.

Il giocatore era approdato in riva all’Arno nell’agosto 2012 dagli spagnoli del Villareal. In quest’ultima annata, tra campionato ed Europa League, ha collezionato 32 presenze e 1 gol.

Raffaele Campo (@CampoRaffaele)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU  AGENTI ANONIMI