È l’uomo mercato della Serie A, ricercato da tutte le big del nostro campionato: Federico Chiesa mai come quest’anno era stato al centro di tante voci di mercato. L’esterno della Fiorentina è ricercatissimo, soprattutto da InterNapoli Roma, ma interessate al classe 97 viola sono anche Juventus Milan, quest’ultimo più defilato.

Le prime tre squadre sarebbero disposte a pazzie pur di accaparrarsi Chiesa, ma la Fiorentina è stata chiara: a meno di un’offerta irrinunciabile (fra i 60 e i 70 milioni senza contropartite), il giocatore non si muoverà da Firenze.

A conferma di ciò sono le parole del vicepresidente viola Giancarlo Antognoni, che ai microfoni di violanews.com ha fatto sapere come la partenza di Chiesa, ad oggi, sia quasi impossibile: “Fa piacere che il ragazzo sia considerato da tutti ma non siamo preoccupati, la Fiorentina vuole cercare di migliorare la posizione dello scorso campionato allestendo una squadra competitiva. Chiesa rientra in questo progetto ed è quasi impossibile che per quest’anno parta. In futuro vedremo quello che succederà. La fedeltà per una squadra c’è sempre, ma anche tante variabili che possono cambiare il pensiero dei giocatori che poi decidono di andarsene. Il nostro intento è di costruire una squadra pronta per lottare per l’Europa e Chiesa fa parte del progetto. Dal prossimo anno faremo una squadra sempre più competitiva, non cerchiamo di cedere i migliori ma affiancare a loro altri elementi importanti.”

Parla anche Diego Della Valle

Ad appoggiare le parole di Antognoni sono arrivate anche le dichiarazioni dell’ex patron della squadra viola, Diego Della Valle“Su Chiesa non so niente, il patron è mio fratello, parlate con lui. Da tifoso posso solo dire che il ragazzo è così in forma, è bello, ha un padre perfetto e sta bene alla Fiorentina. Dove deve andare?”

Parole che fanno ben sperare i tifosi e Pioli: la società si è esposta, Chiesa è pronto ad esplodere definitivamente sotto la cupola del Brunelleschi.

Gabriele Burini (@gabrieleburini)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI