Bologna – Fiorentina sarà una partita decisiva ed importante per molti fattori: i rossoblu vogliono continuare a fare bene fra le mura amiche dando continuità al pareggio di Verona, mentre i viola vogliono tornare a vincere dopo quattro pareggi consecutivi per indirizzare l’annata nella direzione giusta. Non è una novità che per il club dei Della Valle questa partita rappresenti un momento fondamentale della stagione: due annate fa Paulo Sousa salvò la propria panchina traballante grazie alla vittoria al Dall’Ara, la scorsa stagione la squadra di Pioli rialzò la testa dopo la sconfitta in casa per 4-1 contro l’Hellas Verona e la seguente contestazione. Mattatore, in quella giornata di Febbraio, fu il solito Federico Chiesa, che domenica indosserà per la prima volta dal primo minuto la fascia di capitano.

Già, perché anno scorso il numero 25 viola aveva già avuto il privilegio di indossare la fascia nella trasferta di Sassuolo, ma solo dopo l’uscita dal campo di Saponara. Questa volta invece, come confermato nella serata di martedì da Pioli, Chiesa indosserà la fascia dal primo minuto, entrando anche negli annali del club: sarà il secondo capitano più giovane della storia della Fiorentina. Detentore del record, come riporta La Nazione, è Zelante Salvatorini, primo capitano viola (allora però la squadra aveva le maglie biancorosse) nel 1926, anno di fondazione del club, che indossò la fascia a soli 19 anni. Chiesa, che di anni ne ha 21, si dovrà accontentare del secondo gradino del podio.

Intanto oggi, ad un evento organizzato da Nike, il numero 25 viola ha espresso un suo parere proprio sulla questione capitano, visto che la fascia che indosserà sarà quella di Astori“A Firenze questa è la fascia di Davide: quando noi entriamo in campo, lui è sempre con noi. Sono onorato di poterla indossare domenica, sarà speciale.”

A cura di Gabriele Burini (@gabrieleburini)

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI