Lo scetticismo dei tifosi della Fiorentina riguardo al mercato in entrata può finalmente cadere, cedendo il posto ad un ottimismo velato, dopo le numerose e anche onerose operazioni che hanno visto tra i vari protagonisti il talento Pezzella, Veretout, Gil Dias, Simeone, Biraghi e Benassi. E’ vero, le cessioni si Borja Valero, Vecino, Kalinic (in dirittura d’arrivo), Bernardeschi e Milic tra tutti, hanno fatto rumoreggiare la piazza, ma ora, si respira di nuovo un’aria di restaurazione che può far solo bene. Ecco, allora, le parole di Antognoni sulla nuova squadra costruita per Stefano Pioli:

Mi auguro che la Fiorentina possa essere la squadra rivelazione del campionato. Tifosi e critici dovranno aver pazienza, siamo una squadra giovane e di prospettiva, a dimostrazione dell’attaccamento dei Della Valle. E Pioli è l’allenatore giusto. Vorrei tanto vincere un trofeo da dirigente, ma la concorrenza è tanta. Spero che un attaccante viola possa lottare per diventare capocannoniere, uno tra Babacar e Simeone. Gli argentini a Firenze hanno fatto sempre molto bene. Chiesa? Saprà reggere le pressioni della riconferma, è un punto di riferimento. La gara contro l’Inter e gli ex Borja Valero e Vecino? A Firenze è finito un ciclo importante. C’è chi è voluto andarsene senza essere costretto, sia chiaro“.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI