Giornata importante per tutte e quattro le squadre italiane impegnate in Europa League. Se la Roma e la Fiorentina possono stare più tranquille visto un impegno agevole in casa e la qualificazione ormai ad un passo; l’Inter e il Sassuolo devono ancora sudare per continuare a sperare nella qualificazione ai sedicesimi. Andiamo ora ad analizzare tutti i match delle quattro italiane impegnate oggi in Europa League.

LA SITUAZIONE DELLA FIORENTINA

Dopo il pareggio a Salonicco, la Fiorentina ha conquistato tre vittorie consecutive e ha già praticamente un piede e mezzo ai sedicesimi. Nelle due gare casalinghe di Europa League la Viola ha sempre stravinto sia contro il Qarabag (5-1), sia contro lo Slovan Liberec (3-0). Paulo Sousa per questo match potrebbe addirittura tenere a riposo qualche giocatore importante in vista del difficile posticipo di lunedì sera in casa dell’Inter. Il Paok non gioca in campionato da quasi tre settimane e non sembra in gran forma: per i greci solo due vittorie nelle ultime 6 partite. Il Paok è costretto a vincere in questa ostica trasferta visto che ha 3 punti di ritardo dal Qarabag, secondo. Forse riuscirà a segnare un goal, ma credo che la Fiorentina alla fine avrà la meglio, strappando almeno il punto che varrebbe la qualificazione matematica.

Probabili Formazioni:

Fiorentina (3-4-1-2): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, De Maio; Tello, Vecino, Sanchez, Milic; Cristoforo; Ilicic, Babacar

Paok (4-3-3): Gykos; Matos, Crespo, Tzavellas, Leovac; Shakov, Canas, Rodrigues; Djalma, Athanasiadis, Pereyra

Youtube, Fiorentina-Udinese 1-0 Kalinic, Io Tifo Fiorentina

LA SITUAZIONE DELL’INTER

Qualificazione quasi compromessa per i nerazzurri che devono sperare in un vero e proprio miracolo per accedere ai sedicesimi. La squadra del neo tecnico Pioli arriva a questo match dal pareggio last minute nel derby di Milano e vorrà trovare la vittoria in Israele per tenere alto il morale e vendicare la pesante umiliazione della gara d’andata. In campionato l’Hapoel Beer Sheva non sbaglia un colpo in casa, ma in Europa League accade il contrario visto che ha concesso un punto al Southampton e ben tre allo Sparta Praga. L’Inter potrebbe arrivare all’ultima giornata ancora in corsa, ma deve vincere e sperare in un risultato favorevole nel match tra Sparta e Southampton. L’ipotesi più vantaggiosa sarebbe la vittoria dell’Inter insieme a quella del Southampton, con i nerazzurri che si giocherebbero la qualificazione nell’ultima gara casalinga contro lo Sparta, dove dovrebbero conquistare i tre punti e ribaltare il 3-1 dell’andata.

Probabili Formazioni:

Hapoel Beer Sheva (4-5-1): Goresh; Bitton, Tzedek, M. Vitor, Korhut; Buzaglo, Ogu, Radi, Nwakaeme, Hoban; Lucio Maranhao

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Brozovic, Melo; Candreva, Banega, Eder; Icardi

Inter Milan's Argentinian forward Mauro Icardi celebrates after scoring a 2nd goal during the Serie A football match Inter Milan vs Sassuolo, on September 14, 2014 in San Siro stadium in Milan. AFP PHOTO / OLIVIER MORIN (Photo credit should read OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

Inter Milan’s Argentinian forward Mauro Icardi celebrates after scoring a 2nd goal during the Serie A football match Inter Milan vs Sassuolo, on September 14, 2014 in San Siro stadium in Milan. AFP PHOTO / OLIVIER MORIN (Photo credit should read OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)

LA SITUAZIONE DEL SASSUOLO

Situazione complicata anche per il Sassuolo. I neroverdi nelle gara d’andata in casa hanno strapazzato il Bilbao con un netto 3-0. Da allora il Sassuolo però sta faticando molto e ha racimolato in Europa League solo 2 punti nelle successive 3 gare. Il Bilbao è una vera e propria macchina da guerra in casa e i baschi questa sera andranno a caccia della vendetta e in particolare della qualificazione. L’Athletic al San Mamés ha perso solo con il Barcellona quest’anno e il bomber Aduriz ultimamente ha umiliato il Genk, siglando ben 5 goal. Il Sassuolo sta pagando sicuramente i molti infortuni e anche lo scotto di giocare due competizioni insieme. Non è ancora detta però l’ultima parola sulla qualificazione, anche se sarà difficile visto che la squadra di Di Francesco potrebbe già essere eliminata nel caso di sconfitta e contemporanea vittoria di una tra Genk e Rapid Vienna. Nella bolgia del San Mamés il Torino compì una grande impresa due anni fa: il Sassuolo spera di replicare, ma non sarà per nulla facile.

Probabili Formazioni:

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Herrerin; Boveda, Yeray, Laporte, Balenziaga; Rico, Benat; Williams, Garcia, Susaeta; Aduriz

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Pellegrini; Defrel, Matri, Ricci

genk-sassuolo

LA SITUAZIONE DELLA ROMA

In casa la Roma non ha ancora perso un colpo in campionato e non ne avrebbe persi nemmeno in Europa League se non avesse buttato via due goal di vantaggio nel finale della partita contro l’Austria Vienna, conclusa sul 3-3. Nelle ultime ore alla lista infortunati dei giallorossi si è aggiunto anche El Shaarawy che dovrà dunque saltare questa sfida. Il Viktoria Plzen ha un po’ deluso in questo girone, dove non è ancora riuscito a vincere. I cechi dunque sono praticamente obbligati a vincere all’Olimpico per sperare ancora in un’improbabile qualificazione. Ci sono pochi dubbi su quale delle due squadre abbia l’attacco migliore. Penso che la Roma voglia conquistare una vittoria, trascinata dal grande pubblico amico, per conquistare la qualificazione e provare a mettere in cassaforte anche il primo posto.

Probabili Formazioni:

Roma Europa League (4-2-3-1): Alisson; Juan Jesus, Fazio, Manolas, Peres; Paredes, Gerson; Perotti, Nainggolan; Iturbe; Dzeko

Viktoria Plzen (4-4-2): Kozacik; Mateju, Hubnik, Hejda, Limbersky; Kopic, Horava, Hromada, Petrzela; Duris, Bakos

a cura di Valerio Pennati (Twitter @ValerioPennati)

PER TUTTE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI, SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

a-vienna-roma