Non c’è la sola ipotesi del ritorno al Siviglia per Stevan Jovetic, in uscita dall’Inter. L’attaccante montenegrino, che il prossimo 2 novembre compirà 28 anni, potrebbe rimanere in Italia, anche se non a Milano. Non è infatti da escludere un suo clamoroso ritorno alla Fiorentina, club che nell’estate 2008 lo aveva prelevato dal Partizan Belgrado.

Nel corso del colloquio col dirigente nerazzurro Piero Ausilio per la trattativa Borja Valero, il diesse della “viola” Pantaleo Corvino, il quale ha ottimi rapporti con Fali Ramadani – l’agente di Jovetic -, ha fatto un tentativo per provare a riportare il centravanti in riva all’Arno, provando a inserirlo come contropartita tecnica per il centrocampista spagnolo. Tuttavia, tale operazione è molto difficile, in quanto l’ex Manchester City percepisce un ingaggio molto alto per le casse del club toscano.

Non è comunque escluso che più in là il discorso possa riaprirsi, specie nel caso in cui Jovetic non dovesse tornare al Siviglia. La formula potrebbe essere quella di un prestito con eventuale obbligo di riscatto.

E, sempre nelle ultime ore, per l’attaccante montenegrini si è registrato anche un sondaggio da parte della Roma, alla ricerca del sostituto di Salah.

Dunque, il futuro di Jovetic potrebbe ancora essere in Serie A.

Raffaele Campo (@CampoRaffaele)

PER TUTTE LE NEWS E GLI AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI