Ormai trascorsa l’estenuante settimana asiatica, durante la quale la Juventus è stata impegnata nella frenetica tournée estiva, per Emre Can è tempo di pensare all’immediato futuro. Smaltita la stanchezza, grazie anche ai giorni di riposo concessi dalla società, il tedesco sarà chiamato, insieme ai compagni, a riprendere la preparazione per la prossima stagione, che si appresta ad essere più complicata rispetto al recente passato.

Lo stravolgimento riguardante l’area tecnica, però, non ha affatto mutato quelli che sono gli obiettivi dei bianconeri, proiettati a far bene in tutte le competizioni che la coinvolgono: “Alla Juventus bisogna vincere quanti più titoli possibile. I tesserati di questa società lo sanno – afferma il centrocampista in una intervista rilasciata a Tuttosport –  La Serie A è molto importante, è molto difficile, ci sono tante partite. Dunque vogliamo ripeterci con lo Scudetto, far bene nella coppa Nazionale e proveremo a dare il massimo anche in Champions League”

Presente in tutte le uscite della nuova Juventus in Asia, Emre Can spera di non imbattersi nuovamente in imprevisti che, purtroppo, hanno condizionato le prestazioni del mediano durante l’annata passata: “La preparazione finora sta andando bene. Ovviamente ci sono tante cose nuove, dall’allenatore ai compagni. Noi dobbiamo metterci a disposizione del mister per il suo nuovo stile di calcio, e siamo felici di farlo. I miei propositi sono quelli di essere innanzitutto in salute, così da poter giocare, aiutare la squadra e fare la mia parte nel modo migliore. Posso giocare in tanti ruoli; da mediano mi sento a casa, ma per me va bene ogni posizione”.

La linea di centrocampo bianconera è stata ulteriormente rinforzata grazie agli arrivi di Ramsey e Rabiot, calciatori che andranno anche a competere col tedesco per un ruolo da titolare: “Più campioni ci sono e meglio è. Se giochi in una squadra come la Juventus sai che c’è concorrenza. Noi giocheremo a tre o a quattro in mezzo al campo e ovviamente ciascuno vuole essere titolare e combatterà per averne la possibilità”.

a cura di E.Menegatti (@44gattdernesto)